La Cna di Salerno e la lotta all'abusivismo

La Cna di Salerno esprime il suo plauso all’amministrazione comunale di Castel San Giorgio per l'iniziativa svolta dalla Polizia municipale  che ha scoperto e fermato l’attività esercitata da un meccanico in totale assenza di qualsiasi autorizzazione ambientale. Da tempo la CNA, che rappresenta gli artigiani salernitani, è infatti schierata dalla parte delle imprese corrette e legali e combatte in prima  linea contro chi esercita l'attività in maniera irregolare, finendo per mettere in piedi una forma di concorrenza sleale. Contro il dilagare fenomeno dell'abusivismo, che attanaglia l'artigianato salernitano in tutte le sue forme, nel corso di questi anni, infatti, la Cna di Salerno si è fatta promotrice di diverse iniziative: campagne di comunicazione, la costituzione di una task force virtuale dove denunciare, con un'email anonima (lottaQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ), le attività abusive, e finanche una ricerca dell'Università degli Studi di Salerno. "Sappiamo che non è facile soprattutto in momenti di forti crisi come quelli che tutte le aziende artigiane della nostra provincia stanno attraversando, riuscire ad essere sempre in regola. Noi come Cna - ha dichiarato il PresidenteTerritoriale della CNA di Salerno, Lucio Ronca- non possiamo che essere solo e completamente dalla parte di quegli  imprenditori che sostengono sacrifici e costi ogni giorno e che possono guardare in faccia clienti e colleghi forti di aver rispettato le regole".